no-cover

Ludwig Van Beethoven: Sinfonia n°3: “Eroica”

Like
430
2
Friday, 03 February 2012
classica

Oggi il TwitMix Project presenta il genio di Beethoven, che ha composto la Sinfonia n°3 “Eroica”

Venite a scoprire questa bellissima Sinfonia…

Cenni Storici sull’autore

Beethoven nacque a Bonn nel 1770 da un’umile famiglia con tradizioni musicali. Il nonno era, infatti, organista.
La sua infanzia risultò molto difficile in quanto suo padre, a causa di problemi economici, finì alcolizzato, mentre sua madre morì quando egli era ancora giovane. 
Riuscì a mantenersi agli studi musicali, suonando come organista presso l’arcivescovo di Bonn.

Nel 1792, spinto da amici e mecenati, si trasferì a Vienna, dove si stava affermando una classe di agiati borghesi, interessati a promuovere le attività musicali. Lì iniziò a scrivere le sue opere.

Con il tempo, purtroppo, si manifestò  in lui la perdita dell’udito.
Ciò lo portò ad isolarsi completamente dal resto del mondo e a tuffarsi nella composizione guidata dal suo “orecchio interiore”.

Proprio in questo periodo video la luce le opere principali, tra cui Sinfonina n°5, n°6, n°9, la Messa Solenne, le ultime sonate e gli ultimi quartetti.

Nel 1827, colpito da una polmonite, la sua salute precipitò e, dopo alcuni interventi chirurgici, morì a Vienna.

Breve spiegazione della Sinfonia n°3 ” Eroica”

La terza sinfonia Eroica fu composta tra il 1802 e il 1804.
La prima volta fu eseguita a Vienna nel 1804, in un salone del palazzo del principe Lobkowitz, da un’orchestra di piccole dimensioni.
All’inizio, la Sinfonia fu dedicata a Napoleone Bonaparte, ritenuto da Beethoven un uomo simbolo dell’Illuminismo. Quando, però, Napoleone si autoproclamò imperatore, l’artista stracciò infuriato la dedica dell’opera, che non venne piu’ chiamata Bonaparte bensì Sinfonia Eroica dedicata al sovvenire di un grand’uomo.

Il definitivo dedicatario fu il Principe Joseph Franz Maximilian Lobkowitz, un aristocratico boemo appassionato di musica e buon violinista dilettante, che ne ospitò nel proprio palazzo la prima esecuzione.

La tonalità di questa sinfonia è in Mi bemolle maggiore ed è suddivisa in 4 movimenti:

– Allegro con Brio
– Marcia Funebre. Adagio assai (do minore)
– Scherzo. Allegro vivace
– Allegro molto

Brevi note sui singoli movimenti

I° Movimento: Allegro con Brio

Questo movimento si apre con 2 improvvise “strappate” dell’orchestra.
Negli appunti di lavoro di Beethoven, sembra che l’autore avesse progettato un inizio più complesso, anche se questi tentativi vennero in seguito cancellati.

II° Movimento: Marcia Funebre.Adagio assai

All’Adagio tradizionale, il 2° movimento sostituisce una Marcia funebre le cui due sezioni estreme in do minore incorniciano un episodio centrale in do maggiore.

III° Movimento: Scherzo. Allegro Vivace
Lo Scherzo, è un brano dal ritmo vivace e regolare, di cui Beethoven ha attinto il tema principale da una canzone popolare. Il trio centrale vede dialogate tre corni.

IV° Movimento: Allegro molto

Il finale, Allegro molto, costruito principalmente su un tema già utilizzato alla fine del balletto Le creature di Prometeo e sviluppato come una passacaglia, intreccia dodici variazioni su questo tema, con stupefacente libertà inventiva.

E adesso passiamo all’ascolto della sinfonia Eroica eseguita dai Wiener Philarmoniker sotto la direzione del M°Leonard Bernstein

Beethoven – Eroica

#STAYTWEETTUNED

© 2012, Gerardo Fiorletta. All rights reserved.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


Menu Title