no-cover

The Cranberries, a Roma. Favolosi Zombie conquistano l’Auditorium

Like
536
0
Thursday, 01 November 2012
Alternativa

Un Halloween 2012 particolare per quanti hanno avuto la fortuna di trascorrere la serata in compagnia di The Cranberries all’Auditorium di Roma.

Dolores & Co. si sono fatti attendere per mesi, dopo aver lasciato, a luglio, col fiato sospeso, i fans, che non speravano più di vedereli ancora una volta live nella capitale.

Scenografia semplice ed essenziale. Due Jack O’Lantern, posizionati ai piedi della batteria, hanno dominato il palcoscenico tutta la serata e hanno reso la tappa di Roma unica nel suo genere, vista la ricorrenza di Halloween.

Quando la band irlandese ha fatto il suo ingresso in sala, il pubblico della platea, entusiasta, non ha resistito e si è accalcato proprio sotto il palco, pur mantenendosi posato.

La notte delle streghe, raccontata dalle canzoni di Dolores O’Riordan, segue il tema della fantasia, dell’immaginazione e dei sogni, infatti le canzoni di apertura e di chiusura sono state le bellissime Just My Imagination e Dreams.

Nella serata romana Dolores sfoggia capelli platino e fa tre cambi d’abito: dopo aver indossato, nella prima parte del concerto, anfibi e vestitino nero paillettato, si trasforma, sulle note di Conduct, nella strega nera e, poi, nell’ultima parte del concerto, in quella bianca.

Dalle prime note il gruppo fa capire che si tratta di un live appassionato e intenso.

La voce della O’Riordan è stata perfetta, così come le note di energia adrenalinica suonate dei musicisti.

Le canzoni scelte dalla band per la tappa romana contenevano sia i successi recenti dell’album Roses, sia quelli del passato, sia quelli della produzione solista di Dolores.

I momenti più magici della serata sono legati alle canzoni Just My imagination, Conduct, Tomorrow, No Need To Argue, Zombie, Salvation, Promises, Desperate Andy.

Un vero trionfo per il gruppo!

L’unica piccola imperfezione della serata è da rilevare nell’acustica: i bassi non erano ben regolati e, a volte, creavano disagio nell’ascolto; per fortuna Dolores e Noel (chitarrista) hanno saputo compensare in mado egregio.

Un’ora e mezza di buona musica è davvero volata! Molti fans, uscendo dall’Auditorium, hanno avuto modo di lamentarsi per la velocità con cui si è concluso il concerto, avrebbero preferito un ultimo contatto affettuoso con la cantante, che, invece, se ne è andata via dal palco velocemente, senza presentare, come ormai è abitudine, i membri della sua band.

Ed ora cosa succederà? I fans potranno mai perdonarle un comportamento simile? Cosa dovrebbe fare Dolores?
Perché no? Tornare presto in Italia per un nuovo e strepitoso tour!

#STAYTWEETTUNED

Un grazie particolare a Barbara, la nostra photographer, per le immagini che ci ha regalato!

© 2012, Antonella Corsetti. All rights reserved.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


Menu Title