no-cover

Intervista a Francesco Pallotta, la nuova promessa della commedia made in Roma

Like
365
0
Tuesday, 26 November 2013
Interviste

francesco-pallotta

Uno dei protagonisti della commedia romana, Francesco Pallotta, torna in scena con il suo spettacolo “Pane, Amore e… Facebook!”. L’abbiamo incontrato per conoscerlo e per farci svelare qualche curiosità sulla sua commedia, che si prospetta come uno degli appuntamenti più divertenti di questa stagione teatrale.

Francesco Pallotta: autore, regista, attore. Quale di queste attività ti fa sentire più realizzato?
Faccio fatica ad indicare un’attività preferita anche perché sono tutte diverse sfaccettature della medesima arte. Certo che recitare sul palco di un teatro, di fronte al pubblico, regala sensazioni davvero uniche.

Da dove nascono tuoi testi teatrali?
Soprattutto dall’esigenza di mettere in evidenza gli aspetti più grotteschi della nostra società. Siamo talmente assuefatti alle assurdità del nostro vissuto che spesso nemmeno le notiamo. Io cerco di evidenziarle usando l’ironia.

Veniamo ora a “Pane, Amore e… Facebook!”, da dove nasce l’idea di questa commedia?
Da storie di personaggi reali e di fantasia che si intrecciano in maniera comica e dissacratoria senza dimenticare i sentimenti…

Qual è la trama di “Pane, Amore e… Facebook!”?
E’ la storia di un bamboccione che vive con la mamma e non vuole rinunciare alla vita comoda. Tutto questo nonostante abbia una sorella che cerca di farlo cambiare trovandogli una ragazza ed un lavoro. Poi c’è la storia dello Zio Pino, totalmente ignorante di computer, che ritrova dopo trent’anni, una sua vecchia fiamma grazie a facebook.  Non mancheranno anche curiose “irruzioni” come quella di una sexy Jessica Rabbit e quella del grande Anthony Roberts, un personal coach americano che, con l’aiuto del suo assistente Mortimer, fa camminare i suoi assistiti sui carboni ardenti.

Quindi è uno spettacolo divertente…
E’ uno spettacolo divertente ma non solo: vi darà diversi spunti di riflessione perché mostra in chiave ironica un tipico spaccato dei vizi e delle debolezze dei nostri tempi.

Progetti per il futuro?
Sto terminando di scrivere una nuova commedia teatrale ed ho in cantiere dei lavori per la macchina da presa.

© 2013 – 2014, Antonella Corsetti. All rights reserved.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


Menu Title