Intervista a Valentina Parisse. Sarà Bellissimo è il primo singolo in italiano.

Intervista a Valentina Parisse. Sarà Bellissimo è il primo singolo in italiano.

Like
345
0
Wednesday, 11 June 2014
In Evidenza

Ciao Valentina! Complimenti per il tuo ultimo singolo “Sarà bellissimo” attualmente in rotazione radiofonica, finalmente ti sentiamo in italiano

Che avventura pazzesca sono super contenta, spero che il brano ti piaccia!

Molto. Davvero “summer-style”, una traccia molto fresca, la tua voce è fantastica, già ti conoscevano in inglese. Come mai hai deciso di farti conoscere anche in italiano?

Il progetto è nato spontaneamente, vivendo qui, in Italia. Essendomi riappropriata del mio territorio, è venuto naturale catturare le emozioni italiane e tradurle in musica. “Vagabond” è nato in Canada, quando vivevo lì, quelli erano gli input che ricevevo, stando lì. Credo molto nella verità di quello che sento e mi piace condividerla musicalmente col mio pubblico.

Mancava una voce come la tua nel panorama musicale italiano. Cosa credi di portare di nuovo?

Vorrei soltanto aprire le barriere con questa canzone. Mi piace molto la musica acustica, contaminandola con quella elettronica. Sono un’onnivora di musica. Voglio portare fantasia e creatività. La musica non ha barriere.

Direi che bisogna aggiungere che vuoi portare anche una dimensione internazionale, che si capta molto bene in “Sarà bellissimo”.

Esatto, proprio perché la musica non ha confini. Ringrazio gli immensi musicisti che mi accompagnano. Forse il lato internazionale che cogli è anche per averlo registrato a Londra.

Cosa ti piace del panorama della produzione musicale londinese?

Ho scelto Londra perché la squadra di musicisti è di base lì, è stato comodo registrare lì ai Sarm Recording Studios. Egoisticamente è stata una scelta mirata a poter concentrarsi fino in fondo sul singolo. Abbiamo fatto orari pazzeschi, abbiamo lavorato fino alle 3-4 di notte. Ci siamo concentrati in uno spazio tutti insieme.

Quale sarà il titolo del prossimo album?

Ho una marea di idee ma nessuna certezza.

Ci lasci con suspence…

Sì ancora un po’ di suspence. Uscirà in autunno. Per ora mi godo questo piccolo singolo. Ma prima dell’autunno ti rivelerò il titolo.

Anche se non sai ancora il titolo vuoi dirci qualcosa sulle sonorità

Tanto acustico contaminato con diversi suoni e mondi elettronici. C’è molta attenzione sul valore della parola. Ho cercato di omaggiare la nostra meravigliosa lingua e il cantautorato, concentrandomi sulla scelta accurata della parola. I testi e la musica sono stati composti con Phil Palmer, sonon canzoni in cui credo molto, sono esperienze di vita mie e dei miei amici. Sono un po’ ribelle, la mia ribellione si sente nei testi. Sarà bellissimo è un addio, un “vai a quel paese” ma con la convinzione che ci sarà sempre un nuovo inizio. Una storia può finire ma la vita mostrerà una nuova energia.

Quali sono i fari della musica che hanno contribuito ad ispirare te come artista?

Da ragazzina ho ascoltato tanta musica black, R&B. Questa musica era nel mio cuore, sulla mia scrivania. Col passare del tempo, ho aggiunto anche l’amore per cantautori. Il mio vero faro in questo progetto è Phil Palmer, che si sta dedicando anima e corpo alle mie piccole canzoni.

Che effetto ti ha fatto avere “Don’t stop” come colonna sonora dello spot di ENI gas e luce?

Dirompente. Mi sonno bloccata. Ho provato un’emozione grandissima, è stato per me un grande privilegio. Di Don’t stop amo la semplicità e la carica del suo messaggio, una specie di mantra, per andare avanti.

Ora concentriamoci sulla copertina del singolo “Sarà Bellissimo”. È stata creata da una tua idea?

Sergio, che è qui con me, è l’autore della copertina e del visual del progetto. Volevamo proporre il Colore in tutte le sfaccettature. Dietro la copertina c’è il concetto del caleidoscopio, che mi ha affascinato fin da quando ero bambina. È un invito a guardare la realtà da diversi punti di vista.

Qual è la canzone che hai imparato per la prima volta?

Non ricordo il titolo preciso. Sicuramente era una canzone imparata con papà, anche lui amante della musica, non musicista. Le prime canzoni le ho cantate assolutamente con lui, in macchina, a casa, lui colleziona anche vinili. Quindi, durante la mia infanzia, la musica era di casa.

Dove possiamo vederti prossimamente live?

Il primo appuntamento confermato è il Festival di Ravello, il 13 agosto, è un grande onore per me. Ci saranno artisti pazzeschi, che non vedo l’ora di ascoltare dal vivo. Stiamo lavorando su date autunnali per la promozione dell’album. Ci saranno delle date da confermare da Radio105.

Valentina, in bocca al lupo per la tua carriera in italiano!

Grazie mille, perché attraverso la vostra voce possiamo avere voce.

È un piacere per noi essere i vostri amplificatori.

Ed ora vi lasciamo col video del Backstage di “Sarà bellissimo” della fantastica Valentina Parisse:

20140611-114624-42384684.jpg

#STAYTWEETTUNED

© 2014, Antonella Corsetti. All rights reserved.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


Menu Title