Michelangelo Giordano da oggi in rotazione su TwitMix Radio con Chi Bussa Alla Porta

Michelangelo Giordano da oggi in rotazione su TwitMix Radio con Chi Bussa Alla Porta

Like
339
0
Tuesday, 05 May 2015
News

Da oggi è in rotazione radiofonica su TwitMix Radio il singolo del cantautore calabrese, MICHELANGELO GIORDANO,  “CHI BUSSA ALLA PORTA”, che anticipa “Le strade popolari“, il disco d’esordio dell’artista, escluso da Sanremo per i “troppi voti”.
E’ un brano dalle vicissitudini scottanti, in quanto è ancora sotto i riflettori di una vicenda giudiziaria.
“Chi bussa alla porta”, scritto da Michelangelo ed arrangiato dal produttore artistico Stefano Pulga, è un vortice musicale di emozioni, che coinvolgono l’ascoltatore, trascinandolo a riflettere con ironia su un argomento serio, come le sempre più diffuse crisi di panico.

Le strade popolari” è il nuovo album del cantautore Michelangelo Giordano che include 11 brani scritti dallo stesso cantautore ed arrangiati dal produttore artistico Stefano Pulga (già produttore di Edoardo Bennato ed arrangiatore, tra gli altri, per Gilbert Montagnè).
L’album ha una netta impronta neo-cantautorale, arricchito da sonorità etniche mediterranee. Canzoni autobiografiche si alternano con brani d’amore “L’amore ci chiede amore”, di denuncia e impegno sociale, “Chi bussa alla porta” e “Il paesino di periferia”,”Nella stanza chiusa a chiave” (ispirato alla storia di Natascha Kampusch), “Non cangiunu li cosi” (contro le criminalità mafiose, l’abuso di potere e l’omertà).
Nell’album sono presenti anche due brani, che si fanno inno della sua terra “Dolce e amara” e “Sutta a luna”.

Vuoi conoscere di più su Michelangelo Giordano? Ecco la sua Biografia Ufficiale:

BIO
Michelangelo Giordano, autore, compositore ed interprete di tutti i suoi brani, nasce a Reggio Calabria dove muove i primi passi nella musica.
Nel 2004 frequenta il seminario di composizione tenuto dal CET, dai suoi docenti e dal Presidente e Fondatore Mogol.
Nel 2006 una sua canzone viene selezionata dalla casa discografica Carosello Records per partecipare al Cornetto Free Music Festival dove approda in finale esibendosi all’Alcatraz di Milano davanti alle telecamere di All Music. Nell’estate 2006, Michelangelo, apre alcuni concerti della tournée Passaporto del cantante Gatto Panceri.
Grazie all’incontro con il discografico Piero La Falce, nel 2009 pubblica un singolo con la casa discografica Steam Roller/Halidon.
Nel 2012 è tra i vincitori della selezione on line Sanremo Social e partecipa al programma televisivo di Rai Uno “Sanremo Social Day La Scelta” condotto da Gianni Morandi.
La sensibilità compositiva del cantautore Michelangelo Giordano, viene riconosciuta all’interno del concorso Voci per la Libertà-Una Canzone per Amnesty, dove si aggiudica il Premio Web Una Canzone per Amnesty 2013 per il suo impegno artistico nella tutela dei diritti umani.
L’incontro col produttore artistico Stefano Pulga (già produttore, tra gli altri, di Edoardo Bennato), ha spinto Michelangelo ad una costante ricerca musicale personale che mette completamente a nudo la sua anima.
Nei primi mesi del 2015, fa notizia l’esclusione di Michelangelo Giordano dalle selezioni dell’ultimo Festival di Sanremo di cui hanno parlato vari quotidiani e notiziari nazionali (Il Tempo, Il Giorno, Libero Quotidiano, Ansa, Il Giornale, La Gazzetta del Sud, ecc.) per il coraggio dimostrato dal cantautore calabrese….lo stesso coraggio che Michelangelo cerca quando scrive canzoni di denuncia con occhi attenti al mondo che lo circonda.

© 2015, Antonella Corsetti. All rights reserved.

Comments are closed.

Menu Title