Intervista a Luca Madonia: arriva la monotonia dei giorni

Intervista a Luca Madonia: arriva la monotonia dei giorni

Like
420
0
Wednesday, 27 May 2015
Interviste

A 31 anni dalla nascita dei Denovo arriva il suo album di inediti “La monotonia dei giorni”, prodotto da Lei e da Toni Carbone (bassista dei Denovo) e pubblicato da Narciso Records e distribuito da Universal Music Italia. Un lavoro discografico impegnativo, prezioso, delicato e a tratti graffiante, che mette a nudo l’animo umano. Le va di raccontarci come è nata l’intuizione per la composizione di questo album?
Ho avuto la fortuna di collaborare con artisti amici, Toni, Carmen, ho potuto usufruire di una condizione ottimale. Parto da un’indagine sull’intimo umano.

Quali sono le sonorità che avete ricercato in questo nuovo progetto discografico?
Volevamo un suono analogico, abbiamo lavorato in uno studio fantastico, l’album è tutto suonato in un’era in cui tutto è digitale, loopato.

Da dove nasce la volontà di intitolarlo “La monotonia dei giorni”, che, non a caso, è il titolo del lead single, che ha anticipato l’uscita dell’album?
Non penso a logiche discografiche, il titolo è lo stesso della canzone perché racchiude lo spirito, mi intrigava quello che potesse spingere a più ascolti, mi piacerebbe farlo diventare un concept album.

Si sente l’intervento di Carmen Consoli, le sonorità che vivono all’interno de “La monotonia dei giorni” sono in linea con l’ultimo album di Carmen
Mi fa piacere che hai ascoltato bene e te ne sei accorta. Gli strumenti che ho usato sono quelli dello studio di Carmen. Tutto nasce da quella stessa splendida officina. La nostra è un’amicizia vera, non commerciale. E’ stato inevitabile per me coinvolgerla nel mio prgetto, ha sentito il pezzo, ricordo ancora la volta in cui ho ascoltato l’assolo di chitarra che ha inserito nella canzone…che emozione!

Carmen non è l’unica quota rosa presente all’interno del suo nuovo lavoro discografico…
Esatto, ha collaborato con me anche Donatella Finocchiaro, la nostra è stata un’interpretazione teatrale, il nostro obiettivo non era quello di fare il solito duetto, la caratteristica della nostra performance è che lei canta nella stessa mia tonalità.

Una costante della sua vita e della sua carriera artista è il M°Battiato, com’è collaborare con lui?
La nostra amicizia è nata con ultimo disco dei Lenovo. Siamo diventati degli amici veri, da grande artista trasversale ha accettato di buon grado di venire a Sanremo con me, è venuto, come ama affermare, a farmi da “corista”. Spesso ho collaborato con lui, c’è sempre uno scambio di opinioni tra noi. Ha un mondo suo di concepire la musica e l’arte in generale… è a una spanna sopra tutti… poi è persona divertentissima, di estremo spirito e di humor…

Cosa vive ancora dello spirito dei Denovo all’interno dell’ultimo album?
Credo poco, fisiologicamnete ho subito una metamorfosi, dal new wave sono andato ad affrontare nuovi generi musicali… Coi Denovo ho sperimentato molto sulla ritmica, è stato un periodo fantastico della mia vita, venendo dalla provincia, mi si aprì un mondo completamente nuovo

© 2015, Antonella Corsetti. All rights reserved.

Comments are closed.

Menu Title