Intervista a Blandizzi, che racconta a TwitMix cosa accade Da Noi In Italia. Vieni a scoprire il nuovo album

Intervista a Blandizzi, che racconta a TwitMix cosa accade Da Noi In Italia. Vieni a scoprire il nuovo album

1
597
0
Tuesday, 22 December 2015
Interviste

Benvenuto su twitmix.it, il 27 novembre hai dato alla luce un nuovo album, “Da noi in Italia”, un omaggio alla cultura della tua terra ma anche uno specchio della nostra realtà contemporanea. Come è nato l’album?

Ho riflettuto molto su quanto accade nella nostra Italia di oggi, che non merita ciò che sta avendo: abbiamo risorse incredibili culturali che ci invidiano tutti. Putroppo noi italiani siamo legati a un sistema sbagliato. In questo album voglio descrivere le due facce dell’Italia: quella corrotta e quella sana. Faccio questo perché bisogna risvegliare i cervelli. Gli italiani di oggi sono scoraggiati, non sanno da dove iniziare. Per questo nuovo album ho allargato i miei orizzonti musicali e culturali, ho creato canzoni di provocazione leggere per arrivare a più persone possibile.

Quale ruolo deve ricoprire secondo te un artista, nel XXI° secolo?
Deve fare arrivare il messaggio della canzone con leggerezza, ma, allo stesso tempo, facendo riflettere. Bisogna saper sfruttare le potenzialità della musica: ha un potere straordinario, più forte di quello raggiunto da 100 intellettuali messi insieme

Se tu avessi una macchina del tempo, quale canzone, contenuta nel tuo album, faresti ascoltare agli italiani del periodo d’oro degli anni ’60?
Direi “Con un paese nel cuore”, l’ultimo brano che chiude l’album, perché è un ritorno al passato, alla memoria di ciò che gli italiani hanno fatto; sono legato a questo pezzo perché un grande musicista ha collaborato con me, Senese, che ringrazio ancora, è stata una grande soddisfazione. E’ un brano che fa riflettere sul passato, per affrontare il presente e il futuro, tutto il sistema che ci circonda, però, ci sta portando a dimenticare ciò che siamo realmente.

Quali sonorità hai voluto sperimentare per la tua ultima release?
Vengo dal pop, ma anche del folk, ho sperimentato anche questo aspetto della musica. Non mi piace dare un solo indirizzo alle mie creazioni artistiche, perché ogni canzone ha un’entità a sé, per il messaggio che vuole inviare.

La tua è una lunga ed intensa carriera. Sei impegnato anche nel sociale, cosa ti piace di questo aspetto della tua vita?
E’ stato naturale per me. L’artista guarda il mondo in modo diverso, è stato spontaneo per me andare al carcere femminile di Pozzuoli: esperienza fantastica il laboratorio che ho fatto lì, ho ricevuto tanto. Ho scritto una canzone per l’occasione “Nessuno è più diverso”, parla dell’uguaglianza, quando si scrivo una canzone faccio in modo che possa essere utile a qualcosa. Ogni mia canzone è un piccolo progetto. Sono molto affezionato anche al brano “Il sorriso dei Saharawi”, bambini accolti ogni anno dalle associazioni italiane, hanno tutte le cure, cacciati fuori dal Marocco e vivono nel deserto del Sahara, hanno un sorriso incredibile, quel sorriso che manca ai nostri bambini. Questo mi ha fatto molto riflettere ed ho quindi deciso di condividere i miei pensieri in musica.

Che consigli ti senti di dare agli artisti emergenti?
Quello di non mollare mai, perché non bisogna pensare alla popolarità del momento, il successo viene col tempo, si deve costruire piano piano, a piccoli passi la propria storia artistica.

Cosa significa essere un cantautore partenopeo oggi?
Oggi con la maturità si ha la consapevolezza di ciò che si vuole scrivere e di dove si vuole arrivare, seguo la cultura, vengo spesso invitato alle presentazioni di libri, sono contento che mi chiamano per far sì che la musica si unisca alla letteratura. A volte ho composto mie canzoni inerenti ad alcuni libri, per esempio contro la violenza sulle donne “vieni donna del sud”, è davvero una grande responsabilità.

Grazie mille per la tua disponibilità e buona fortuna per il tuo ultimo album “Da Noi in Italia”.
Grazie a voi e alla prossima

© 2015, Antonella Corsetti. All rights reserved.

Comments are closed.

Menu Title