Intervista a Maurizio Chi: il singolo Malintenti, il nuovo album Due e la nuova etichetta Paperboatsongs

Intervista a Maurizio Chi: il singolo Malintenti, il nuovo album Due e la nuova etichetta Paperboatsongs

Like
836
0
Wednesday, 17 August 2016
Interviste

Maurizio Chi, giovane cantautore catanese per i brani “Non te la tirare” e “Gli occhi al mare“, ha raccontato a TwitMix Project quali sono i suoi ultimi progetti in campo musicale: il nuovo singolo Malintenti, che anticipa l’uscita del nuovo disco Due (in uscita il 23 settembre), ma soprattutto di un progetto ancor più ambizioso, ergo la nuova etichetta discografica Paperboatsongs Records, da lui gestita insieme ad un team di veri professionisti.

Maurizio è una persona splendida e la realizzazione di un progetto così importante come la costruzione di una label discografica dimostra tutta la sua passione e il suo infinito amore per la musica e per i giovani talenti, il VERO motore trainante della musica del futuro.

 

 

Innanzitutto, come stai e come stai vivendo questo momento della tua vita?

Tutto benone grazie. È un momento di rinascita dal punto di vista strettamente personale, ho avuto dei momenti confusi in questi due anni di lavori , com’è giusto che sia quando si inizia un percorso,ma sono serviti a trovare il giusto equilibrio con il mondo che mi circonda.

 

Come nasce il singolo “Malintenti” e l’omonimo video diretto da G. Triglia?

“Malintenti” nasce sei anni fa circa. È una finzione d’amore che ho voluto scrivere per ricordare e ricordarmi che non sempre la persona che abbiamo accanto è come noi vorremmo che fosse ma che non sempre questo sia negativo.

 

Come è stato collaborare nuovamente con Giacomo Triglia, dopo la realizzazione del videoclip de “Gli Occhi Al Mare”?

Giacomo è un grande professionista e ormai posso dire anche amico.
A lui piaceva parecchio Malintenti e poterlo girare nella sua meravigliosa Calabria è stato di certo un vantaggio per la sua ispirazione.
La delicatezza del linguaggio cinematografico di Giacomo si dimostra sempre sorprendente.

 

Malintenti” anticipa il disco “Due“. Qual’è la direzione musicale che hai scelto di intraprendere per questo progetto? Quali sono le tematiche trattate all’interno di esso?

Ho cercato per tanto tempo il nome giusto per l’album ma quando con Placido Salamone , mio produttore, abbiamo scelto la tracklist non c’erano dubbi che il titolo di una delle canzoni dell’album ovvero “Due” riassumeva il senso.
Si dice sempre che “Tre” sia il numero perfetto di contro il Due è quello imperfetto quindi quello più vero e più sincero.
Diverse tematiche delle relazioni trattate in maniera onesta senza filtri ne buonismo tipico delle canzoni d’amore.

 

Dopo l’uscita del disco, è previsto un tour in giro per l’Italia?

Certo che si. Alcune volte in solo altre insieme a Les fleurs, un quartetto d’archi tutto al femminile.
Insieme alle donne e per le donne voglio raccontare con un filo logico tutte le canzoni.
Amo le donne “a mio modo” e le amo tanto, l’amore più grande ovvero la stima per la loro grande sensibilità , la loro forza e a volte anche la loro follia buona.

 

Hai recentemente aperto un’etichetta discografica, la Paperboatsongs Records. Da dove nasce l’idea di investire in questo progetto?

Nasce da tutto il mio percorso nella musica , nella danza e nelle arti in genere che ho sempre studiato.
Nasce dalla “fame” di spazio in un momento in cui si dice che l’offerta è più della richiesta quando entrambe sono inesistenti in realtà.
È una factory più che una label dove ogni progetto ben costruito , con umiltà puó trovare spazio e promozione.
Regola fondamentale per farne l’amore per la musica e la pazienza nel crescere.

 

C’è già qualche artista emergente di talento che è riuscito a concretizzare i suoi sogni e il suo duro lavoro grazie alla Paperboatsongs?

Certo che si. Oltre il mio album che uscirà il 23 settembre stiamo lavorando al progetto di un’artista molto particolare del quale vi parleró più avanti.

 

Quali sono gli obiettivi attuali e futuri dell’etichetta?

Concretizzare tutti i nostri contatti funzionali per poter realizzare prodotti di qualità senza esclusione di genere, a me le discriminazioni non sono mai piaciute!
Quando un prodotto è ben costruito aldilà del target merita attenzione e supporto.

 

Ringraziamo nuovamente Maurizio Chi per la disponibilità!

© 2016, Alessia Bisini. All rights reserved.

Alessia Bisini

Alessia Bisini

127 posts | 0 comments

http://www.twitmix.it

Comments are closed.

Menu Title